Google Family Link

Nell’ultima versione Beta di Chrome OS 71 è stata avvistata l’applicazione di Google Family Link, permettendo quindi ai genitori di limitare l’utilizzo dei Chromebook o delle Chromebox esattamente come avviene per gli smartphone Android.

Per chi non lo sapesse, si tratta di un servizio di controllo parentale, progettato per aiutare i genitori a tenere d’occhio ciò che i bambini stanno facendo quando usano un telefono, un tablet o, da adesso, un Chromebook. Di recente poi è stato diviso in app separate per genitori e adolescenti, dove precedentemente era tutto combinato in un’unica app. Il cambiamento ha portato un ulteriore monitoraggio per gli adolescenti.

Google Family Link disponibile su Chrome OS 71 (in Beta) 1

Due aspetti molto importanti di Google Family Link, come descritto dallo stesso colosso americano, sono il tempo di utilizzo delle app e l’approvazione sui giochi che si possono scaricare.

Il valore del tempo di utilizzo non è sempre uguale. Aiuta tuo figlio a prendere decisioni responsabili su come utilizzare il proprio dispositivo, grazie ai rapporti sulle attività che mostrano il tempo che trascorre sulle sue app preferite.

Le notifiche sono particolarmente utili perché ti permettono di approvare o bloccare le app che tuo figlio vuole scaricare da Google Play Store. Puoi anche gestire gli acquisti in-app e nascondere app specifiche sul suo dispositivo.

Google Family Link offre ora anche report di attività specializzati che tracciano quanto tempo viene speso per le singole app. Purtroppo vi sono anche delle limitazioni, come ad esempio lettori di musica e app di messaggistica che tendono ad essere eseguiti in background. Esse non verranno tracciate per i report settimanali o mensili.

Per provare Google Family Link, vi basta semplicemente passare al canale Beta di Chrome OS e assicurarvi che l’accesso sia stato fatto con l’account di un bambino.