FCA carsharing test Jeep

Dopo aver comunicato il piano ambizioso legato alla transizione fra auto a combustibili fossili ad auto elettriche, FCA si sta preparando a lanciare alcuni nuovi servizi complementari alla vendita di auto, fra cui uno legato al carsharing.

Bloomberg ha riferito all’inizio di questo mese che Jeep sta pensando di lanciare due piccoli programmi pilota a Boston – uno in cui i proprietari possono noleggiare le loro Jeep attraverso la startup di carsharing peer-to-peer Turo, l’altro un servizio di abbonamento di tre mesi in collaborazione con Avis Budget Gruppo in cui i proprietari possono scambiare le loro jeep con altri veicoli.

C’è anche un terzo programma in lavorazione, secondo Motor Authority. Si chiama “Car Borrowing” ed è anche una partnership con Avis. Secondo il rapporto, permetterà ai proprietari di Jeep a Boston, a partire dal prossimo mese, di acquistare sei “Jeep Coins“, ognuno delle quali valido per un noleggio di un giorno della maggior parte dei veicoli Chrysler, Dodge, Jeep e Ram. I partecipanti saranno in grado di ritirare i veicoli presi in prestito o di riconsegnarli.

I primi due programmi saranno limitati alle prime 100 persone che si registrano per ciascuno. Il brand manager di Jeep, Tim Kuniskis, afferma che i programmi aiuteranno a sviluppare nuovi potenziali clienti e contribuiranno a generare feedback dei clienti per vedere se i programmi sono adatti al marchio e potrebbero essere offerti presso i concessionari nei punto vendita.

Purtroppo tutte le novità sono legate all’operato di FCA negli USA, con l’Italia che al momento sta venendo lasciata da parte.