Computer

Asus Zephyrus S, potenza da vendere nonostante la super sottigliezza

Asus Zephyrus S

Asus Zephyrus S è il nuovo arrivato nella famiglia gaming ROG del colosso taiwanese e, per per forme e dimensioni, va ad unirsi agli ultimi modelli di MSI e Razer. La caratteristica principale dell’Asus Zephyrus S è la sua sottigliezza che, grazie alla tecnologia Nvidia MaxQ, gli consente comunque di avere una scheda grafica di classe desktop.

In realtà di Asus Zephyrus S sono stati annunciati due diversi modelli. Il primo viene messo a disposizione 2.199, dollari ed è dotato di GPU Nvidia GTX 1070 Max Q, CPU Intel Core i7-8750H di ottava generazione, 16 GB di RAM, uno schermo Full HD da 15.6 pollici a 144 Hz con tempo di risposta di 3 ms e, infine, un SSD NVMe da 512 GB.

La batteria è da 50 Wh ma non crediamo che possa garantire più di 5 ore di autonomia, soprattutto quando la CPU e la GPU sono al massimo carico di lavoro.

Asus sta pubblicizzando questa configurazione dello Zephyrus S perché ha la GPU migliore (ed è anche quella più costosa) ma una versione simile, che ha quasi tutte le stesse specifiche tranne che per il chip GTX 1060 e un disco rigido da 1TB, sarà venduta per 100 dollari in meno (2.000 dollari).

Per via della presenza di una scheda grafica di classe desktop, il nuovo Asus Zephyrus S ha bisogno di un sistema di raffreddamento molto articolato e in grado di dissipare molto calore verso la “periferia”. Il sistema aerodinamico attivo ottimizzato sostiene la parte inferiore spinge il portatile verso l’alto e apre la piastra inferiore per un migliore flusso d’aria.

Non ci sono troppi cambiamenti estetici rispetto allo Zephyrus originale e alla seconda generazione Zephyrus M. Ciò che è cambiato sono le cornici sottili, una cornice più piccola. Purtroppo viene mantenuto una delle caratteristiche estetiche distintive che però non sono piaciute quasi a nessuno, ovvero il touchpad sulla parte destra che funziona anche come un pad numerico. Certo, per il gaming molto probabilmente non lo si userà mai ma è comunque poco pratico da utilizzare anche per navigare in Windows 10.

Fonte: Theverge

Comments

TuttoTech, il tuo nuovo punto di riferimento per la tecnologia

2018 © TuttoTech.net di Mikhael Costa - MK Media S.r.l. c.r. - P.Iva: 08123000963 Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

To Top