Non più solo una supposizione, la Jaguar XJ elettrica è un’automobile che verrà realizzata davvero. La conferma è arrivata da poche ore dall’azienda UK, che ha anche comunicato l’affidamento del progetto al team che ha realizzato la Jaguar I-PACE, prima full-electric della casa britannica.

Insieme alla conferma da parte dell’azienda, è saltato fuori anche qualche dettaglio sulla prossima Jaguar XJ elettrica, come la presenza di un impianto MLA (Modular Longitudinal Architecture) che garantirà delle migliori prestazioni aerodinamiche, una guida più confortevole e, soprattutto, l’alloggiamento di motori termici (Benzina e\o Disel), ibridi, plug-in-hybrid e full electric, insieme alla relativa batteria.

Tutto ciò è possibile grazie al posizionamento longitudinale dei propulsori e al distaccamento della batteria dall’unità principale, che viene invece posizionata in uno spazio dedicato. Se siete appassionati dell’aspetto tecnico e meccanico delle automobili e volete farvi un’idea più precisa del sistema MLA, vi consigliamo di osservare con attenzione l’immagine qui sotto.

La nuova Jaguar XJ, però, sarà prodotta anche nella versione con motore termico, in modo da lasciare al cliente la scelta finale. L’azienda ha chiesto al governo UK di “aumentare la produzione di batterie nel Paese” e Ralf Speth, CEO dell’azienda, ha dichiarato quanto segue.

“Affordability will only be achieved if we make batteries here in the UK, close to vehicle production, to avoid the cost and safety risk of importing from abroad.”

In poche parole, Ralf Speth vuole dire che si può raggiungere una buona convivenza con l’elettrico solo se le batterie vengono prodotte in loco, insieme ai veicoli, evitando così l’importazione delle stesse, cosa che potrebbe causare costi extra o, addirittura, rischi per la sicurezza. Infine, nel comunicato Jaguar ufficiale ha voluto comunicare che si tratta di un passo significativo verso l’elettrico per tutti i nuovi modelli Jaguar e Land Rover che verranno commercializzati a partire dal 2020.