Microsoft Edge Chromium

Ci sono parecchie novità all’orizzonte per coloro che utilizzano i due browser basati su Chromium, Google Chrome e Microsoft Edge. Le novità che nel breve termine potrebbero interessare il primo sono esposte in vetrina, come al solito, nel canale beta, mentre per quanto riguarda il secondo è la stessa Microsoft a comunicare ciò che arriverà tramite il programma pubblicato sui canali ufficiali.

Le novità di Google Chrome Beta 81

L’API Web NFC

Google Chrome Beta 81 punta a ridurre il divario tra le app e le web app. Come? Introducendo l’accesso all’NFC anche alle seconde tramite la nuova API Web NFC. Google asserisce che tornerà utile per mostre e musei, per la gestione degli inventari e più in genere per qualsiasi altra attività che oggi impiega la tecnologia NFC.

L’API Web NFC, riferiscono i colleghi di androidpolice.com, è incredibilmente semplice da maneggiare, con gli sviluppatori che hanno a che fare con poche righe di codice. Va tuttavia ricordato che, essendo in beta, Google può ancora apportare delle variazioni, ma l’attuale base di partenza sembra ottima.

Realtà aumentata e API Hit Test

Google Chrome Beta 81 porta a tutti la realtà aumentata tramite la API Hit Test che si avvale di WebXR, nuova versione di WebVR. Chrome per Android utilizza Google Play Services per AR per “alimentare” WebXR, dunque l’esperienza in realtà aumentata è la medesima di quella che si potrebbe avere con una qualsiasi applicazione. WebXR può essere testato a questo indirizzo.

Come aggiornare a Google Chrome Beta 81

Ci sono poi una serie di novità minori illustrate dal changelog integrale di Google Chrome Beta 81, che è in corso di rilascio. Tuttavia se volete dribblare le attese, potete scaricare Google Chrome Beta 81 da APKMirror tramite questo indirizzo.

Le novità in programma per Microsoft Edge

Il programma stilato a Redmond per Microsoft Edge è basato anche sui desideri avanzati dagli utenti. Ecco la lista comprendente quelle che sono state accolte e quando dovremmo vederle.

  • Risoluzione dei problemi con la sincronizzazione dei preferiti (febbraio)
  • Sincronizzazione tra i dispositivi delle estensioni (febbraio)
  • Possibilità di personalizzare lo sfondo della pagina Nuova scheda (febbraio)
  • Gestione migliore dei collegamenti quando esiste più di un profilo utente (febbraio)
  • Sincronizzazione della cronologia di navigazione tra i dispositivi (estate)

Le novità di Microsoft Edge decise ma non ancora programmate

In aggiunta a questo, esiste un’ulteriore lista delle novità già decise per Microsoft Edge ma non ancora pianificate:

  • Debutto di Microsoft Edge per Linux
  • Risoluzione dei problemi con Cast
  • Supporto diretto ai PDF
  • Opzione per conservare determinati cookie in caso di pulizia dei dati del browser
  • Opzione per aggiungere un tasto condividi nella barra degli strumenti
  • Supporto ai temi del Chrome Web Store
  • Possibilità di ordinare i preferiti
  • Scrittura a mano sulle pagine web

Potete vedere tutte le novità in cantiere e discuterne con utenti e sviluppatori a questo indirizzo.