Coop Lombardia Locker Digitali

Attraverso una collaborazione fra Vodafone e Coop Lombardia, le persone adesso hanno l’opportunità di fare la spesa da remoto mediante smartphone o computer e poi andarla a ritirare, comodamente, all’interno di uno dei nuovi Locker digitali con tecnologia 4G di Vodafone.

Un po’ come quello già inaugurato da Amazon, i Locker digitali di Coop Lombardia sarà un punto di ritiro self service della spesa effettuata dai clienti online durante l’intera giornata, con un sistema di mantenimento della qualità e sicurezza per ciò che riguarda la temperatura e l’umidità (la catena del freddo non dovrebbe mai essere interrotta per preservare la sicurezza alimentare).

Una volta consegnata la spesa, l’utente riceverà un codice univoco e un codice QR da utilizzare per sbloccare il relativo cassetto del Locker e quindi prelevare ciò che si è acquistato.

La tecnologia di Vodafone entra in gioco fornendo essenzialmente lo scheletro digitale a Coop Lombardia per quanto riguarda la possibilità di controllare a distanza i vari parametri dei Locker digitali. Allo stesso modo, Vodafone IoT permetterà ai clienti di avere una flessibilità massima nello scegliere in quale Locker far consegnare la spesa.

Andrea Colombo, direttore generale operazioni di Coop Lombardia, ha affermato:

“Con l’uso di nuovissime tecnologie possiamo soddisfare al meglio i bisogni dei clienti. Siamo molto soddisfatti di avere introdotto insieme ad un partner come Vodafone Italia questo importante servizio per il ritiro self service della spesa 24 ore su 24, sette giorni su sette. Un vantaggio ulteriore per i clienti è la possibilità di poter effettuare acquisti su un assortimento completo che include sia i prodotti freschi ma soprattutto anche i surgelati. Il progetto Lockers intrapreso da Coop Lombardia e Vodafone prevede sviluppi importanti”.

Alessandro Canzian, di Vodafone Italia, ha dichiarato:

“La realizzazione di questa soluzione rende evidente ai consumatori ed alle imprese come la tecnologia IoT Vodafone abbia già oggi applicazioni concrete e rappresenti un importante strumento di innovazione per migliorare, in questo caso, l’esperienza d’acquisto dei consumatori traendo il meglio dalla componente digitale e da quella fisica”.