La diretta TV della Vuelta a España sarà trasmessa su Eurosport 1, canale 210 di Sky, dal 20 ottobre all’8 novembre. Su RaiSport + HD, in occasione dei notiziari, verranno invece mostrati gli highlights di ogni tappa.

L’abbonamento a Eurosport Player mette a disposizione lo streaming della corsa, così come quelli dove Eurosport rientra tra i contenuti disponibili (Sky GO, Now TV, DAZN e TIMvision).

La Vuelta 2020 partirà subito forte con l’arrivo in salita di Arrate, originariamente previsto nella quarta tappa, dopo la cancellazione del trittico olandese. Sempre nella prima settimana i corridori scaleranno il mitico Tourmalet, sconfinando dunque in Francia. Qualche giorno più tardi tornerà poi il tappone dell’Angliru, il grande assente nelle ultime due edizioni della corsa a tappe spagnola. La passerella finale sarà di scena a Madrid, dove al termine ci sarà la premiazione del vincitore della 75^ edizione di quest’anno.

Le speranze azzurre di vittoria per la classifica generale sono riposte su Fabio Aru e Davide Formolo, entrambi arruolati nel team UAE Emirates. Il Cavaliere dei Quattro Mori, che qui ha vinto nel 2015, vuole tornare a essere di nuovo uno dei protagonisti assoluti del ciclismo internazionale: quale migliore occasione di dimostrare il suo valore se non tornando a vincere la Vuelta dopo 5 anni dall’inatteso trionfo? Tra i favoriti al successo finale segnaliamo anche gli spagnoli Mikel Landa e Alejandro Valverde, insieme all’olandese Bauke Mollema della Trek Segafredo.

Chi aggiungerà il proprio nome all’albo d’oro? Al momento, il record di vittorie della Vuelta a España appartiene all’iberico Roberto Heras, vincitore nelle edizioni del 2000, 2003, 2004 e 2005. Appaiati in seconda posizione, con tre successi ciascuno, il connazionale Alberto Contador e l’elvetico Tony Rominger. Sul gradino più basso del podio altri sette corridori, tra cui spiccano i nomi di Bernard Hinault, Chris Froome e Alex Zulle.