Iliad

Giorni molto movimentati quelli che sta passando la dirigenza di Open Fiber che, dopo aver concluso l’accordo con Fastweb per la condivisione della rete in fibra ottica e aver finalizzato un accordo di affitto della propria rete FTTH con Eolo, è stato avvicinato dai progetti di Iliad che si sta interessando a fornire i propri servizi di connettività anche mediante fibra ottica FTTH.

FTTC, FTTB, FTTH e ADSL: differenze, vantaggi e svantaggi

Durante il Capital Markets Day, Iliad ha confermato di essere interessato a entrare nel mondo della rete fissa affittando in wholesale l’accesso alla fibra ottica di Open Fiber, TIM e Fastweb. Dal momento però che Iliad vede attualmente sul mercato italiano una “limitata convergenza” tra fisso e mobile, i piani puntano a ricalcare l’approccio vincente adottato in Francia.

I piani di Iliad sono tuttavia a lungo termine, dal momento che ha parlato solo di 2024. Tale data è definita anche dal piano “Odissea 2024” che permetterà al gruppo di espandersi nella rete fissa anche in Francia 30 milioni di linee FTTH entro 6 anni e più di 4,5 milioni di abbonati fibra, per non parlare dell’espansione della rete 4G e 5G con oltre 25.000 torri.

Per quanto riguarda l’Italia, l’obiettivo di Iliad è attivare nel breve circa 10.000/12.000 antenne, raggiungere un volume di affari di 1,5 miliardi di euro e ottenere una quota di mercato del 10%.

Nel caso voleste avere dei servizi di connettività mediante la rete in fibra ottica FTTH ma non voleste attendere il 2024 per Iliad, vi ricordiamo che nel giro di 6/12 mesi sul campo di battaglia scenderà anche Sky con la propria offerta che sfrutterà, ancora una volta, la fibra di Open Fiber.