Migliori robot lavapavimenti

Siete curiosi di sapere quali sono i migliori robot lavapavimenti disponibili sul mercato? Siete arrivati nel posto giusto. In questa guida, aggiornata al mese di luglio 2020, vi spiegheremo quali sono le tipologie di robot lavapavimenti che potete acquistare, quali sono le differenze, insieme ovviamente a una serie di prodotti che a nostro avviso sono i migliori disponibili sul mercato.

Aggiorneremo regolarmente la guida nel corso del tempo, introducendo le novità che saranno presentate sul mercato ed eliminando quei modelli che con il tempo andranno fuori produzione.

I robot lavapavimenti

Va detto che i robot lavapavimenti, quelli che cioè si “limitano” a lavare il pavimento, non sono molto diffusi, visto che i produttori preferiscono concentrarsi sui modelli ibridi, che svolgono anche funzioni di aspirazione. Ne parleremo però più approfonditamente nel prossimo paragrafo, dedicandoci invece ai quei modelli “puri” la cui unica funzione è quella di pensare al lavaggio del pavimento.

Sono decisamente poco diffusi e non utilizzano, salvo qualche rara eccezione, tecnologie di navigazione ce fanno ricorso al laser, la tecnologia attualmente più precisa per questo genere di operazioni. Leader pressoché indiscusso in questo mercato, al momento molto di nicchia, è iRobot che domina grazie alla serie Braava.

Si tratta di modelli che spruzzano acqua sul pavimento, con la possibilità di aggiungere un detergente apposito per migliorare la pulizia. Va detto che non è previsto l’utilizzo di acqua calda, quindi il livello di pulizia che permettono di raggiungere non può raggiungere quello di un normale mocio. Nella maggior parte dei casi inoltre si tratta di robot che utilizzano un panno in microfibra per passare sulla superficie bagnata e asportare lo sporco. In sostanza dunque puliscono la casa con lo stesso panno, portando quindi un po’ di sporco in giro.

Ci sono alcuni modelli in fase di sviluppo che adottano due unità rotanti, altre già in commercio con una spazzola nella parte inferiore e un sistema di aspirazione dell’acqua sporca, per una pulizia di buon livello, anche se non è possibile utilizzare detergenti o disinfettanti.

I robot ibridi

Decisamente più diffusi i robot ibridi, alcuni dei quali trovate nella nostra guida ai migliori aspirapolvere robot. Si tratta sostanzialmente di robot pensati per aspirare ai quali viene aggiunto un serbatoio, da collocare nella parte posteriore, che permette di migliorare la pulizia con un panno in microfibra che viene mantenuto costantemente bagnato da un sistema intelligente.

Il principale vantaggio dei modelli ibridi è quello di poter aspirare e lavare allo stesso tempo, dimezzando di fatto i tempi di pulizia della propria abitazione. Va detto che solitamente il serbatoio ha delle dimensioni ridotte, inferiore rispetto ai modelli dedicati, a meno che non scegliate un modello con un serbatoio da installare al posto del cassetto per la polvere. In questo modo potrete lavare superfici più grandi ma dovrete fare due operazioni diverse, prima aspirare e poi lavare, soluzione impraticabile se siete tutto il giorno fuori casa.

Lo svantaggio è dato dall’impossibilità di utilizzare detergenti specifici (al massimo qualche goccia di essenza profumata) e dal fatto che vengono lasciate delle ampie fasce, in particolare negli angoli e vicino al battiscopa, dove il panno non arriva e dove dovrete necessariamente intervenire manualmente. Anche in questo caso lo stesso panno viene utilizzato per pulire tutti gli ambienti, quindi anche in quelli più puliti rischia di essere portato sporco da altre stanze.

Meglio un robot ibrido o uno dedicato?

In realtà la domanda dovrebbe essere diversa, e ci si dovrebbe chiedere se un robot che lava i pavimenti è in grado di sostituire i metodi tradizionali. Secondo noi la risposta, almeno per il momento, è no soprattutto a causa delle tecnologie utilizzate. Nella maggior parte dei casi i robot dedicati si limitano a spruzzare acqua (in alcuni casi è possibile aggiungere un detergente specifico) e a passare con un panno umido, un po’ come se voleste pulire il pavimento di casa con uno straccio senza mai strizzarlo né risciacquarlo.

Lo stesso si può dire dei modelli ibridi, che hanno il vantaggio di effettuare due operazioni nello stesso tempo, aspirando e passando un panno umido sul pavimento. Lo scopo principale è in questo caso quello di raccogliere anche le particelle più piccole di sporco, piuttosto che quello di lavare le macchie di sporco.

Prodotti inutili dunque? Non proprio, visto che comunque permettono di mantenere più pulita la casa, ma che richiedono in ogni caso una pulizia manuale periodica del pavimento per diventare realmente efficaci. Sono però in fase di sviluppo soluzioni più interessanti, alcune sono già presenti sul mercato come ad esempio Narwal, che ha ottenuto in grande successo su Kickstarter e Indiegogo, un robot ibrido che però può montare due spazzole rotanti per il lavaggio e che torna regolarmente alla base per risciacquarle con acqua pulita.

Anche LG ha presentato al CES 2020 una soluzione con “mocio” rotante, in grado di interfacciarsi con il robot aspirapolvere di LG per coordinare la pulizia degli ambienti. Al momento però il prodotto non è in commercio.

I migliori robot lavapavimenti “puri”

Se la vostra scelta è ricaduta sui modelli “puri”, magari perché avete già un aspirapolvere robot, ecco i modelli più interessanti che cercheranno di tenere il più pulito possibile il pavimento di casa vostra.

iRobot Braava Jet 240

Migliori robot lavapavimenti di Luglio 2020: ecco i nostri consigli 1È il modello più economico di iRobot e offre tre diverse modalità di lavaggio: acqua, panno umido o asciutto. È in gradi, grazie alla sua forma, di arrivare anche negli angoli più difficili di ogni stanza, per assicurare la massima pulizia. Il getto d’acqua frontale permette di sciogliere le macchie più resistenti, senza per questo danneggiare mobili o tappeti. Si carica l’acqua, si installa il panno di pulizia e di preme il tasto CLEAN. Tutto davvero molto semplice.

È in vendita su Amazon a 159 euro

iRobot Braava 390T

Migliori robot lavapavimenti di Luglio 2020: ecco i nostri consigli 2Saliamo di prezzo con iRobot Braava 390T, che può contare sulla navigazione iAdapt 2.0, che ricorda al robot le aree già pulite, per una maggiore efficienza. È progettato per pulire parquet, pavimenti in pietra e pavimenti duri, inclusi i laminati, e nella confezione di vendita sono inclusi ben quattro panni in microfibra riutilizzabili, uno per la per la pulizia a secco e uno per la pulizia a umido. Nella modalità a secco è possibile utilizzare i normali panni Swiffer.

Lo trovate su Amazon a 281 euro

iRobot Braava Jet m6

Migliori robot lavapavimenti di Luglio 2020: ecco i nostri consigli 3È il più evoluto dei robot lavapavimenti di iRobot, con la possibilità di collegarlo al vostro smartphone e controllarne il funzionamento. Grazie al sistema di mappe intelligenti è possibile scegliere la stanza da pulire, avvalendosi anche dei comandi vocali da impartire con Alexa o Google Assistant. Il suo algoritmo evoluto gli permette di evitare mobili, tappeti e altri ostacoli, evitando di danneggiarli o di bagnarli con l’acqua.

È disponibile su Amazon a 599 euro

ILIFE W400

Migliori robot lavapavimenti di Luglio 2020: ecco i nostri consigli 4Completamente diverso, per filosofia costruttiva e dinamica di funzionamento, ILIFE W400 utilizza un approccio diverso rispetto alle soluzioni iRobot. Dispone di un serbatoio per l’acqua pulita che bagna il pavimento, una spazzola rotante che rimuove anche lo sporco più ostinato, un sistema di aspirazione che convoglia l’acqua sporca in un contenitore separato, e una lamina in gomma che rimuove l’eventuale acqua residua. Riesce a pulire circa 30 metri quadri con un pieno.

È in vendita su Amazon a 249,99 euro

I migliori robot lavapavimenti ibridi

Se invece volete un dispositivo in grado di aspirare lo sporco e pulire il pavimento in una sola passata, in questa categoria troverete i prodotti più interessanti, alcuni più intelligenti (e costosi) degli altri.

Ecovacs DEEBOT 605

Migliori robot lavapavimenti di Luglio 2020: ecco i nostri consigli 5Ha un prezzo decisamente interessante questo modello Deebot, che oltre ad aspirare lo sporco dal pavimento è un grado di lavarlo, grazie al panno in microfibra che può essere collegato alla parte posteriore del robot. Può essere controllato tramite Amazon Alexa e Google Assistant, e dispone di un’app che permette di pianificare le pulizie o avviarle da remoto. L’autonomia sfiora le due ore, sufficienti anche per le abitazioni più grandi.

Lo trovate su Amazon a 229,98 euro

Roborock S5 Max

Migliori robot lavapavimenti di Luglio 2020: ecco i nostri consigli 6È uno dei modelli di punta di Roborock, azienda che orbita nell’ecosistema di Xiaomi. Utilizza il laser per costruite una mappa dettagliata dell’abitazione, anche multipiano, e può essere controllato tramite l’app Xiaomi Home, che permette di selezionare gli ambienti da pulire e pianificare le operazioni. Tra i robot ibridi è uno di quelli che garantisce il miglior livello di pulizia con il panno in microfibra, grazie a una gestione intelligente dell’acqua.

Potete acquistarlo da Gearbest a circa 430 euro

eufy RoboVac L70

Migliori robot lavapavimenti di Luglio 2020: ecco i nostri consigli 7È il modello top di ANKER, eclettica compagnia cinese, e gode probabilmente della migliore pulizia combinata sul mercato, grazie a una giusta combinazione. Il laser consente di ottenere mappe precise della casa, il panno in microfibra, unito a una gestione decisamente intelligente del livello di umidità del panno, offre una pulizia molto buona. Potete controllare il tutto dallo smartphone, e decidere in quali stanze non debba essere utilizzata l’acqua.

È in vendita su Amazon a 499,99 euro

Questi erano dunque i migliori robot lavapavimenti, sia dedicati che ibridi. Aggiorneremo questa guida nel corso del tempo, per introdurre i nuovi modelli e rimuovere quelli che nel frattempo saranno stati superati. Se siete interessati alla sola funzione di aspirazione, potete consultare anche la nostra guida ai migliori robot aspirapolvere.