Cultura Tech

Apple è diventata anche una casa discografica

Apple ha deciso di rafforzare il servizio di Apple Music cercando di diventare entrando essa stessa un’etichetta discografica. Elena Segal, ex Legal Director of iTunes International, riveste ora il ruolo di Apple Music’s Global Director of Music Publishing.

Il ruolo dello streaming musicale sta crescendo sempre di più, il che spiega il motivo per cui Google sta facendo di tutto per rientrare in corsa. Se però offrire le canzoni già in voga del momento insieme ad un ricco catalogo sia indispensabile per avere un servizio di successo, è altrettanto importante l’avere a disposizione delle esclusive che la concorrenza non ha. Quale miglior esclusiva che non i contenuti originali.

Il nuovo team di pubblicazione musicale di Apple Music conterrà sottodivisioni tra cui Operations, Commercial, Publisher Relations e A&R (quest’ultimo si riferisce all’assistenza all’industria musicale con lo sviluppo di key songwriter, piuttosto che lanciare direttamente i talenti).

L’iniziativa è una delle prime mosse principali del nuovo capo della Apple Music in tutto il mondo, Oliver Schusser – che è stato promosso dal suo precedente ruolo di VP di iTunes International ad Aprile.

Schusser si è trasferito dal Regno Unito in California per il suo nuovo ruolo, ma continua ad essere un visitatore abituale di Londra, ed è inteso che parteciperà agli Ivor Novello Awards della città con Segal oggi (31 maggio).

Una fonte anonima ha dichiarato che “Oliver è ben consapevole del fatto che gran parte della scoperta di artisti avvenuta nell’industria musicale proviene dalla parte editoriale dell’azienda. È anche consapevole che le etichette discografiche e gli artisti sono ben serviti dai team di relazioni industriali presso le piattaforme di streaming ma che la pubblicazione non ha ancora goduto di quel tipo di relazione diretta”.

Fonte: Musicbusinessworldwide

Comments
To Top