Google Chrome

Dal team di Google arrivano delle piccole novità grafiche per alcuni degli elementi di Google Chrome con l’obiettivo di offrire agli utenti un’esperienza meglio ottimizzata per un’interazione touch e per aumentare il livello di accessibilità.

In particolare, gli sviluppatori del colosso di Mountain View mirano ad introdurre controlli dei moduli HTML più coerenti con l’interfaccia generale.

Per risolvere il problema di tale “incoerenza” dei moduli, i team di Microsoft Edge e Google Chrome hanno trascorso l’ultimo anno a collaborare per ripensare e migliorare la funzionalità dei controlli integrati nei browser Chromium.

Le novità grafiche di Google Chrome e Microsoft Edge

Le nuove interfacce utente non sono soltanto più “coerenti” ma anche “più facili da percepire” e sfruttano i moderni principi di design piatto. A sinistra la vecchia versione e a destra quella nuova:

Ci sono miglioramenti anche in termini di accessibilità, con un anello più visibile per mettere bene a fuoco l’elemento con cui si sta interagendo (e ciò sia su sfondo bianco che su sfondo scuro).

Google Chrome

Infine vengono migliorati i moduli per l’inserimento di dati su dispositivi touch, con ottimizzazioni per lo scorrimento e l’inerzia (immagine a destra):

Queste modifiche sono già disponibili su Microsoft Edge per Windows e possono essere abilitate su Google Chrome 81 con il seguente flag: chrome://flags /# form-controls-refresh.

Questa riprogettazione dei controlli verrà implementata su Windows, Mac, Linux e Chrome OS con la versione 83 di Google Chrome a metà maggio mentre su Android un rinnovamento simile arriverà entro la fine dell’anno.

Per ulteriori dettagli vi rimandiamo al blog di Google.