Cultura Tech

Il nuovo standard DisplayPort 2.0 previsto per il 2020

Pur non essendo diffusa a tal punto come lo standard HDMI, la DisplayPort rappresenta senza dubbio una valida soluzione per veicolare il segnale video e il segnale audio ad alta definizione. L’ultimo aggiornamento dello standard DisplayPort risale al 2016 (DisplayPort 1.4) ma si è già al lavoro per la nuova generazione.

La VESA (Video Electronics Standards Association) ha infatti annunciato di aver avviato i lavori per definire il futuro standard DisplayPort 2.0, con tempistiche fissate in 18 mesi (quindi 2020).

L’obiettivo per il nuovo standard è quello di raddoppiare la banda passante rispetto all’attuale versione che sfrutta la modalità di signaling High Bit Rate 3 (HBR3). Ciò significa quindi una veicolazione di dati a 64,8 Gbps.

Il nuovo standard DisplayPort renderà fattibile il 10K

Al momento la DisplaPort 1.4 permette di arrivare fino a 32,4 Gbps in configurazione a quattro linee, sufficiente per monitor 5120×2880 a 60 Hz o varie configurazioni 8K con diverse forme di compressione. Con il nuovo standard si andrà ancora oltre, con configurazioni 8K a 120 Hz e 10K.

Il nuovo standard inoltre tenderà a migliorare quello che è il passaggio dei dati contemporaneamente al segnale video attraverso il connettore USB Type-C. Forse non tutti sanno infatti che è già possible usufruire dello standard DisplayPort mediante il connettore USB Type-C in contemporanea al trasferimento dati e alla tecnologia USB Power Delivery. Ciò tuttavia riduce della metà il bit rate.

L’inizio dei lavori sulla nuova generazione sta avvenendo però in ritardo rispetto allo standard HDMI 2.1, le cui specifiche tecniche sono state già stabilite e la messa in commercio dei primi prodotti potrebbe avvenire già nel 2018.

Via  Fonte

Comments
To Top