Cultura Tech

Steam non accetta più pagamenti con Bitcoin

Nonostante la crescita esponenziale dei Bitcoin (in questi giorni hanno toccato quota 13.000 dollari), Valve ha deciso di non accettare più pagamenti su Steam con tale cripto moneta per l’acquisto di giochi e per le micro transazioni.

La principale motivazione sarebbe da ritrovarsi nell’imprevedibile fluttuazioni del valore dei Bitcoin che, da un giorno all’altro, potrebbero valere molto di più o molto meno. Questo è probabilmente da ricondursi al pensiero di molti economisti che credono che il Bitcoin sia solo una gigantesca bolla speculativa che si trasformerà in una crisi senza precedenti.

Valve non esclude completamente un ritorno in futuro del sistema di pagamenti via Bitcoin, sebbene sia chiaro che non accadrà a meno che la cripto moneta non si stabilizzi. Non si è fatta poi nessuna menzione dell’apertura verso Ethereum e ad altre valute digitali.

Il problema di fondo nei Bitcoin e nelle altre cripto monte è il loro collegamento con il mondo delle valute tradizionali. Di fatto, dovendo rapportare obbligatoriamente il loro valore con i dollari e gli euro (altrimenti non si potrebbero acquistare e vendere), le oscillazioni nel valore non possono che essere all’ordine del giorno.

Ricordiamo comunque che la tecnologia su cui si basano le cripto monete, ovvero le blockchain, è stata vista come la più rivoluzionaria di sempre, grazie alla possibilità di eliminare del tutto i segreti e le controversie su determinate cose.

Via  Fonte

Comments
To Top