Cultura Tech

Nissan testerà i taxi a guida autonoma in Giappone già dal 2018

Nonostante la principale idea della guida autonoma sia applicata alle automobili personale, la vera rivoluzione nei trasporti sarà data dai taxi a guida autonoma. La tecnologia in questione è già in fase di sviluppo e un colosso come Nissan ha ottenuto l’autorizzazione a testarla sui propri veicoli già dal 2018.

I test verranno condotti con i modelli Leaf EV opportunamente modificati per ospitare tutti i sensori a Yokohama, in Giappone. Più che per trarne un profitto, i test serviranno a Nissan da trampolino per il lancio del servizio di taxi guidati da un computer dal 2020 (quando presumibilmente i dati raccolti e analizzati saranno talmente tanti da assicurare una guida autonoma di livello 5).

La tecnologia di Nissan è stata sviluppata in collaborazione con l’azienda DeNa e permetterà al colosso giapponese di acquisire un quantitativo elevato di dati in maniera molto velocemente. L’obiettivo del colosso giapponese è riuscire a finalizzare il proprio progetto di taxi a guida autonoma in tempo per i Giochi Olimpici del 2020.

Ricordiamo che quello di Nissan non è altro che uno dei tanti test che tanno venendo condotti nel mondo circa lo sviluppo di auto collaborative guidate da un computer. Fra i più importanti ricordiamo quello di Waymo, società sussidiaria di Alphabet, che ha già lanciato una flotta di taxi a guida autonoma in giro per una cittadina vicino a Phoenix, Nevada.

Via

Comments
To Top