Cultura Tech

Vespa Elettrica: il ritorno di un’icona ma in salsa 2.0

La rivoluzione dell’elettrico nel campo dell’automotive non prende in considerazione solo le automobili e i camion. A dimostrarlo è Piaggio, storico marchio italiano delle due ruote che, presso l’EICMA 2017, ha svelato la Vespa Elettrica.

Si tratta di un tentativo di risvegliare la passione degli italiani e non (l’Italia non sarà l’unico mercato della Vespa Elettrica) su uno dei simboli più iconici dell boom economico del Bel Paese.

Questo è un gioiello della tecnica italiana, tutto italiano, tutto fatto in casa, per questo è bello, funziona bene ed è innovativo. Qui c’è tutto il genio italiano. In un oggetto di questo genere è racchiuso il futuro del nostro pianeta. – Roberto Colaninno, presidente e amministratore delegato del gruppo Piaggio

Prime specifiche tecniche della Vespa Elettrica

Pur non avendo ancora a disposizione le specifiche tecniche complete, sappiamo che la Vespa Elettrica è mossa da un motore elettrico con potenza continua di 2 kW (2,7 CV) e di picco pari a 4 kW (5,4 CV). L’autonomia dichiarata è di 100 km, ma la versione X –  una sorta di ibrido con motore termico a benzina da 100 cc e motore elettrico – estende il raggio d’azione di ulteriori 150 km.

La ricarica della batteria avviene attraverso un cavo con plug standard compatibile sia con una normale presa a muro che colonnine di ricarica (operazione che si completa in 4 ore).

A rendere smart la Vespa Elettrica ci pensa il sistema Vespa Multimedia Platform utilizzabile attraverso un display TFT sullo sterzo.

Purtroppo al momento non è stato svelato il prezzo ma, oltre all’acquisto classico, Piaggio creerà dei piani ad-hoc con formule di canoni mensili.

Via

Comments
To Top