Computer

Intel ha sviluppato il Nervana Neural Processor specificatamente per la IA

Intel Nervana Neural Processor

Nonostante Intel sia vista come un’azienda prettamente interessata alla produzione di microprocessori x86 per notebook e PC desktop, le sue braccia arrivano su molte branche della tecnologia. Dai droni alle auto a guida autonoma, passando per i server, gli smartphone, i computer quantistici e l’intelligenza artificiale. A proposito dell’IA, ha annunciato di recente la nuova architettura Intel Nervana (Nervana Neural Processor) dedica all’addestramento delle intelligenze artificiali.

I task di cui si occuperanno le CPU Intel Nervana comprendono anche la computer vision (riconoscimento degli oggetti, delle forme e delle persone), il deep learning e il machine learning.

Facebook è grande ammiratore del Nervana Neural Processor

Il nome Intel Nervana deriva dall’azienda che ha sviluppato inizialmente il progetto (Nervana per l’appunto) e che successivamente è stata acquisita. Lo sviluppo della prima generazione di Nervana Neural Processor è talmente a buon punto che i primi sample verranno spediti ai partner interessati dalla fine del 2017.

Intel si è dichiarata molto eccitata di quanto l’intelligenza artificiale (e di conseguenza il Nervana Neural Processor) possa giovare allo sviluppo tecnologico futuro, citando anche che Facebook è uno dei principali partner:

Siamo entusiasti di avere Facebook come stretto collaboratore, in modo da condividere le loro intuizioni e le loro tecniche ancor prima di portare questa nuova generazione di hardware AI al mercato – Intel CEO Brian Krzanich

Il mercato in cui sta entrando Intel però è già molto affollato, con Google che ha sviluppato la propria “Tensor Processing Unit” (TPU), Nvidia che ha sviluppato i chip serie V100 e IBM che ha dalla sua il chip “True North“. Insomma, la concorrenza è molto agguerrita, il che non può che andare a beneficio dell’utente fiale.

Via

Comments
To Top