Smartphone

Tim Cook crede che l’attuale realtà aumentata sia troppo acerba per degli smartglass

Nonostante la realtà aumentata sia già a buon punto con la possibilità di utilizzarla su smartphone e tablet, il suo passo ultimo sarà quello di venir integrata all’interno di un paio di smartglass. Tale passo però è ancora molto lontano secondo Tim Cook, CEO di Apple che, attraverso una recente intervista, ha definito la realtà aumentata un’evoluzione pazzesca ancora troppo acerba.

Sin da iOS 11 sugli iPhone e sugli iPad compatibili è possibile usufruire di applicazioni e giochi sviluppati sfruttando il framework Apple ARKit. Nel momento in cui tale tecnologia sarà talmente matura da essere integrata a bordo di smartglass, secondo Tim Cook andremo incontro a una nuova rivoluzione di portata superiore a quella dell’iPhone:

Pensate al 2008, quando l’App Store è andato online. C’era il primo lotto di apps e le persone che li guardavano dissero: “questo non è niente, le applicazioni per dispositivi mobili non avranno futuro. E poi passo dopo passo le cose hanno cominciato a muoversi. E’ stata una sorta di curva esponenziale – e ora nessuno puà immaginarsi la vita senza applicazioni. La tua salute è su un’app, i tuoi finanziamenti, i tuoi acquisti, le tue notizie, il tuo intrattenimento –  tutto. Per la AR sarà la stessa cosa. Sarà straordinario. – Tim Cook, CEO, Apple

Pur non conoscendo alcuna data di arrivo, i responsabili di alcune aziende concorrenti in passato hanno dichiarato di poter avere qualcosa di pronto circa degli smartglass che sfruttano la AR in 3 – 4 anni.

Via

Comments
To Top