Cultura Tech

Roma pronta per il 5G: partnership con Fastweb e primi test nel 2018

Attraverso un annuncio del sindaco di Roma Virginia Raggi, abbiamo scoperto che Roma sarà una delle città italiane in cui la tecnologia 5G verrà sviluppata e provata “sul campo”. Questo nonostante gli iniziali problemi legati al Mise: “Il Mise ci ha tenuto fuori dalle sperimentazioni 5G ma noi andiamo avanti da soli” ha commentato il sindaco durante la conferenza stampa dell’annuncio.

Il progetto, realizzato in collaborazione con Fastweb, coinvolgerà 3.000 utenti della capitale per testare sul campo la quinta generazione mobile, ovvero quella studiata appositamente per le auto a guida autonoma e per il mondo dell’IoT.

“Fastweb ci aiuterà a portare Roma in una nuova dimensione. La sperimentazione durerà fino al 2020 e Roma avrà presto una sua rete 5G, senza contare che da gennaio di quest’anno Roma Capitale è nella partnership europea sulla digital transition, dunque la città è già in prima fila nei progetti di digitalizzazione e in linea con le principali città mondiali”

I test nella Capitale verranno indirizzati soprattutto sullo sviluppo della tecnologia 5G legata a servizi e applicazioni nei settori della mobilità intelligente, della sensoristica, dell’industria 4.0, del turismo e della video sorveglianza.

Non solo 5G a Roma con Fastweb

In aggiunta a ciò, il Direttore Relazioni Esterne e Istituzionali di Fastweb Sergio Scalpelli ha annunciato anche che nel 2018 600 mila edifici su un milione già connessi alla fibra Fastweb in modalità Fttc (fiber to the cabinet) saranno trasformati in edifici all-fiber ossia dotati di connettività Ftth (fiber to the home).

Insomma, l’evoluzione tecnologica della connettività 5G non passa solo dagli USA o dalla Corea del Sud ma anche e soprattutto dall’Italia, con (San Marino), Torino e Roma in prima fila.

Via

Comments
To Top