Computer

Google Chrome dichiara guerra all’autoplay dei video in background

Google Chrome

Chissà quante volte vi sarà successo di aprire una serie di tab sul vostro browser web e non accorgervi che in una delle pagina è presente una pubblicità che mette in autoplay un video. Sembra che si tratti di un qualcosa di fastidioso anche per Google, tanto che ha deciso di agire in maniera concreta con un aggiornamento per Google Chrome.

A partire dal prossimo Gennaio, il browser web Google Chrome non permetterà l’autoplay di nessun video in background avente dell’audio, a meno che non riconosca che siamo interessati alla visione.

Come farà Google Chrome a sapere se abbiamo mostrato interesse in passato? Sembra che gli ingegneri abbiano sviluppato questa funzionalità correlando l’autoplay dei video con i siti web salvati nei preferiti o nella home screen d’apertura del browser.

Nel 2018 esordirà anche l’ad blocker di Google Chrome

Google ha previsto il rilascio di questa funzionalità con Google Chrome 64, il cui rilascio nella versione stabile è previsto appunto per Gennaio. Tuttavia, per chi volesse provarla prima, già da Dicembre sarà possibile scaricare la versione 64 beta del popolare browser web.

Gli sforzi di Google per limitare le pubblicità troppo invasive nei siti web si sono moltiplicati negli ultimi mesi. Ricordiamo infatti che il colosso di Mountain View ha promesso il rilascio di un “ad-blocker” nel 2018 per il suo browser web che permetterà di bloccare tutte le pubblicità ritenute invasive e che non rispettano la policy della stessa Google.

Via  Fonte

Comments
To Top