Web&Social

Presto ci si potrà iscrivere agli Instant Articles di Facebook

L’avvento di internet ha radicalmente cambiato il nostro modo di tenerci informati su cosa succede intorno a noi e nel mondo. Uno step ulteriore è stato fatto con lo sviluppo degli smartphone, grazie al quale chiunque e in qualunque momento può leggere un articolo di giornale senza attese.

Tuttavia, Facebook pensa che la propria scelta di creare gli Instant Articles, ovvero un formato snello dal caricamento estremamente veloce (la versione Facebook delle pagine AMP di Google) rappresenti uno step ulteriore nel mondo dell’informazione.

Grazie al proprio bacino di oltre 2 miliardi di persone, Facebook ha fra le mani una piattaforma di news che avrebbe un’attrazione molto imponente per i publisher se non fosse che i grandi nomi dell’editoria se ne stiano tirando fuori. Questo per via dell’elevata percentuale che Facebook trattiene dalle pubblicità interne agli articoli.

Al fine di non perdere i principali nomi dell’editoria, siano essi di giornali o di magazine, Mark Zuckerberg ha annunciato che gli sviluppatori di Facebook stanno ultimando un sistema di sottoscrizioni interno agli Instant Articles.

In pratica, letto un determinato articolo si ha l’opportunità di iscriversi a quel determinato publisher, facendo si di venire avvertiti con delle notifiche e con più visibilità nel proprio stream nel caso di nuove pubblicazioni.

Le sottoscrizioni degli Instant Articles verranno lanciati inizialmente solo per alcuni publisher

Il vantaggio per i publisher sta nel fatto che, nel caso un utente si iscriva alle proprie notizie, tutti i soldi derivanti dalle pubblicità interne dell’articolo andrebbero nelle sue casse e non anche in quelle di Facebook.

Inizialmente il sistema di sottoscrizioni negli Instant Articles verrà proposto, in una sorta di versione beta, solo ad alcuni publisher selezionati negli USA e in Europa. Purtroppo al momento non sappiamo quali sono i nomi che sono stati selezionati.

Via  Fonte

Comments
To Top