Cultura Tech

Facebook vuole farci scrivere col pensiero

Facebook F8

Nonostante Facebook è conosciuta soprattutto per la propria piattaforma di social networking, per la piattaforma di messaggistica istantanea e, da alcuni mesi, anche per la piattaforma video, i laboratori della sede principale sono pieni zeppi di progetti futuristici che anticipano di alcuni anni il futuro. Uno di essi è stato mostrato di recente presso la la conferenza Facebook F8. Si tratta di un sistema per controllare gli input forniti ai computer mediante il nostro cervello.

Durante la conferenza è stato mostrato un video demo di una donna che, pur essendo totalmente paralizzata dal collo in giù, è riuscita a digitare su una tastiera sfruttando il proprio pensiero alla velocità di circa 8 parole al minuto.

Facebook è già proiettata verso il futuro

A tal proposito, sono molto significative le parole espresse da Mark Zuckerberg in un post su Facebook a pochi minuti dalla fine della conferenza:

I nostri cervelli producono dati sufficienti per trasmettere 4 film HD ogni secondo. Il problema è che il nostro modo migliore per comunicare – la parola – permette di trasmettere informazioni alla velocità (e quantità) di un modem degli anni 80′.

Come se non bastasse, alla conferenza è stato mostrato anche un progetto che permette alle persone non udenti di capire le parole delle persone utilizzando degli speciali sensori da applicare alla pelle. Si tratta di una sorta di linguaggio Braille ma di un livello tecnologico molto più avanzato.

Il modo di interagire con i computer è cambiato radicalmente nel corso degli ultimi anni ma si tratta solo di una tappa di passaggio verso una rivoluzione più grande.

Via  Via  Fonte

Comments
To Top