Cultura Tech

Il telefonino accusato della nascita di un tumore al cervello: sentenza storica a Ivrea

Sin dal lancio dei primi modelli di telefoni cellulari si è fatto un gran parlare della sicurezza di utilizzare un oggetto che emette onde elettromagnetiche vicino al nostro cervello. Negli anni sono emersi molti studi abbastanza contraddittori, alcuni favorevoli alla sicurezza dei telefonini e taluni sfavorevoli che sostengono la familiarità con lo sviluppo di un tumore al cervello.

Nel 2011 uno studio dell’Iarc aveva riconosciuto la pericolosità delle onde elettromagnetiche dei telefonini classificandole nella categoria 2b. Lo scorso 11 Aprile poi a Ivrea è stato raggiunto un traguardo molto importante per i sostenitori della pericolosità dei telefonini.

L’utilizzo del telefonino ha familiarità con lo sviluppo di un tumore al cervello?

Stiamo parlando della vincita di una causa legale intentata dal dipendente Telecom Roberto Romeo dopo aver sviluppato un tumore al cervello. Nello specifico, la tesi dei suoi avvocati sostiene che lo sviluppo del tumore al cervello è stato favorito dall’utilizzo sconsiderato del telefonino a cui il dipendente Telecom è stato costretto per lavoro. In particolare, si fa riferimento ad un uso per 15 anni per più di tre ore al giorno.

La sentenza riconosce il legame causale tra un tumore al cervello e l’uso di un telefono cellulare. – Renato Ambrosio e Stefano Bertone, avvocati della parte lesa

Attenzione a interpretare correttamente la sentenza

La sentenza favorevole che ha condannato l’INAIL non vuol dire assolutamente che l’utilizzo degli smartphone è cancerogeno a prescindere ma è da intendersi come un monito molto importante per coloro che passano molte ore al giorno a telefonare. Del resto, è la cosa che ha voluto dichiarare Roberto Romeo:

Non voglio demonizzare l’uso del telefono cellulare ma per evitare quello che mi è successo bisogna saperlo utilizzare in modo corretto. All’inizio pensavo di essermi preso un’infezione all’orecchio ma poi ho capito che la cosa era ben più grave.

Via

Comments

TuttoTech, il tuo nuovo punto di riferimento per la tecnologia

2017 © TuttoTech.net di Mikhael Costa - MK Media S.r.l. c.r. - P.Iva: 08123000963 Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

To Top