Senza categoria

[Guida] Google Nexus S: unlock/lock bootloader

A differenza del Google Nexus One, la procedura per lo sblocco del bootloader sul Nexus S non causa la perdita della garanzia. Tale modifica permette di abilitare i permessi di root e successivamente installare custom recovery/custom rom/hacks (maggiori dettagli).

Di seguito abbiamo pubblicato il procedimento che consente di effettuare sia l’unlock del bootloader che il lock del bootloader in pochi e semplici passaggi.


Requisiti:

Procedimento UNLOCK BOOTLOADER:

  1. scompattare l’archivio android.zip;
  2. copiare i files presenti all’interno della cartella android nella cartella android-sdk/tools;
  3. abilitare la modalità debug usb dalle impostazioni/applicazioni del Nexus S;
  4. collegare il cavo usb tra pc e Nexus S;
  5. avviare il terminale in modalità fastboot premendo contemporaneamente tasto volume su e Accensione;
  6. aprire il terminale o il prompt dei comandi Windows, linux o mac e posizionatevi all’interno della cartella android (esempio: cd Desktop/android);
  7. [WINDOWS] digitare i seguenti comandi in grassetto seguiti dal tasto invio:
    fastboot-windows devices (se il device viene rilevato dovrebbero comparire una serie di lettere e numeri)
    fastboot-windows oem unlock
    [LINUX]
    ./fastboot-linux devices (se il device viene rilevato dovrebbero comparire una serie di lettere e numeri)
    ./fastboot-linux oem unlock
    [MAC]
    ./fastboot-mac devices (se il device viene rilevato dovrebbero comparire una serie di lettere e numeri)
    ./fastboot-mac oem unlock 
      
  8. tramite il tasto volume confermate con “Yes, unlock bootloader

Procedimento LOCK BOOTLOADER:

  1. scompattare l’archivio android.zip;
  2. abilitare la modalità debug usb dalle impostazioni/applicazioni del Nexus S;
  3. collegare il cavo usb tra pc e Nexus S;
  4. avviare il terminale in modalità fastboot premendo contemporaneamente tasto volume su e Accensione;
  5. aprire il terminale o il prompt dei comandi Windows e posizionatevi all’interno della cartella android-sdk/tools (esempio: cd Desktop/android);
  6. [WINDOWS] digitare i seguenti comandi in grassetto seguiti dal tasto invio:
    fastboot-windows devices (se il device viene rilevato dovrebbero comparire una serie di lettere e numeri)
    fastboot-windows oem lock
    [LINUX]
    ./fastboot-linux devices (se il device viene rilevato dovrebbero comparire una serie di lettere e numeri)
    ./fastboot-linux oem lock
    [MAC]
    ./fastboot-mac devices (se il device viene rilevato dovrebbero comparire una serie di lettere e numeri)
    ./fastboot-mac oem lock 
      
  7. bootloader ri-lockato;

Lo staff di Nexus-Lab.com declina ogni responsabilità da eventuali danni subiti nel seguire la guida

Comments

Le più popolari

TuttoTech, il tuo nuovo punto di riferimento per la tecnologia

2017 © TuttoTech.net di Mikhael Costa - MK Media S.r.l. c.r. - P.Iva: 08123000963 Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

To Top