Senza categoria

I successori del Nexus One abbatteranno le barriere linguistiche

Il progetto di Google è ambizioso, lungo e certamente complesso. In base alle dichiarazioni di Franz Och, a capo del settore traduzioni, ci  vorranno all’incirca 2 anni per arrivare ad un risultato concreto e fruibile dagli utenti. Stiamo parlando della traduzione in tempo reale di una conversazione telefonica tra due persone che parlano lingue differenti. Infatti l’obbiettivo finale è proprio quello di permettere all’utente di pronunciare un’intera frase nella sua lingua,  far si che il servizio traduca in tempo reale e, con l’ausilio di un sintetizzatore vocale, permettere alla persona all’altro capo del telefono di ascoltare la frase tradotta nel proprio linguaggio. Un cambiamento radicale nel mondo della comunicazione.

Alcuni elementi alla base di questa grande idea, su cui Google sta lavorando, possiamo trovarli già in alcune applicazioni sul nostro Nexus One, ovvero quelle che utilizzano il riconoscimento vocale, funzione che sarà ulteriormente sviluppata ed ottimizzata per rendere performante e fluido il  servizio di traduzione in tempo reale.

[Fonte]

Comments
To Top